Profumo di Puglia.
Si tramanda la tradizione dei sapori unici
di un vecchio passato,
la nonna alla madre, la madre alla figlia,
Tutta riunita la famiglia.
Orecchiette con le cime di rape,
le frittelle incantate,
frittelle vuote,
o frittelle dal sapore intenso ripiene di tonno e cipolle soffritte,
c’è chi ama ricotta forte e pomodorino, dal sapore sopraffino.
Tra un po’ è l’ora della festa.
Tutti infuocati i falò, tutti riuniti a cantar canzoni.
È pronto il calzone focaccia ripiena con cipolle e baccalà.
Una grande tavolata, va avanti la tradizione,
si gioca a carte, tombola, burraco, mercante in fiera,
si gioca a tarda sera, a tarda notte,
chi invece torna a casa a prima mattina.
Rievocata la tradizione di quand’ero bambina.
Ada Roggio

Annunci